"Black Label" IGP Colli della Toscana Centrale
2013

I Balzini

Quando, sul finire degli anni ‘70, il commercialista fiorentino Vincenzo D’Istanto decise di acquistare un podere situato nel comune di Barberino Val d’Elsa, capì subito l’unicità di quel luogo dalle particolari caratteristiche pedoclimatiche. Il nome Balzini sembra derivare dalla definizione ‘balza’, riferita a conformazioni geologiche naturali tipiche delle sedimentazioni arenarie ed argillose erose dagli elementi atmosferici. Pare che ‘balzine’ fosse appunto stata la definizione attribuita localmente a questi terrazzamenti naturali dove oggi crescono viti ed olivi.

Nel 1980 vennero piantati i primi vigneti di Sangiovese, Merlot e Cabernet Sauvignon. Fin da subito l’intento fu quello di ottenere dei prodotti che si distinguessero da quelli tipici della zona, proprio per sfruttare le peculiarità geologiche dei terreni. La scelta fu quella di non produrre vini Chianti, ma di dedicarsi alla produzione di vini IGT o Super Tuscan, che proprio in quegli anni si stavano affermando a livello internazionale. Il primo vino, White Label, nacque con la vendemmia 1987 sotto la direzione del grande maestro degustatore Giulio Gambelli.

Oggi l’azienda è gestita dalla moglie Antonella e dalla figlia Diana, a testimonianza del fatto che quello del vino è un universo sempre più femminile.              

Totale della superficie vitata: 7 ettari

Produzione aziendale media annua: 30.000 bottiglie

Uve di proprietà: 100%

75,50 €

iva inclusa

Vitigni: Cabernet Sauvignon, Merlot

Composizione dei terreni: origine pliocenica, formazione sedimentaria caratterizzata dalla presenza di sabbie gialle alternate ad argille. Notevole presenza di fossili marini

Altitudine dei vigneti: da 200 a 250 metri s.l.m.

Esposizione: Sud-Ovest con orientamento dei filari Nord-Sud

Età media delle viti: 40 anni

Tecniche di allevamento: cordone speronato

Densità: 5.500 ceppi a ettaro           

Fertilizzanti: letame e sovescio

Fitofarmaci: rame e zolfo

Coltivazione: lavorazione del suolo alternata ad inerbimento

Diserbo: meccanico, sfalcio

Lieviti: indigeni

Produzione media annua: 5.000 bottiglie

Certificazioni: nessuna

Vinificazione: macerazione a 26 – 28 °C per circa 2 settimane. Malolattica completata

Invecchiamento: da 12 a 14 mesi in barriques di rovere francese         

Affinamento: in bottiglia per 18 mesi

Colore: rosso rubino intenso, con note purpuree

Aroma: intenso ed elegante, con note di frutti di bosco a bacca nera unitamente a sentori di vaniglia, tabacco e cacao

Gusto: grande corpo, molto complesso ed elegante, con tannino deciso e raffinato

Gradazione alcolica: 13,5%

Temperatura di servizio: 16 - 18 °C

Abbinamenti: vino da meditazione, si abbina a piatti di carne complessi, selvaggina, formaggi stagionati

Loading...
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.