"Kadar"
IGT Rosso Toscana
2016

Renzo Marinai

L’azienda agricola Renzo Marinai è situata in un vecchio complesso colonico chiamato San Martino a Cecione. La parte più antica della struttura risale all’anno 1163 d.C. e si trattava di una torre di guardia che l’esercito fiorentino aveva eretto a difesa della zona. Infatti la tenuta si trova su una delle parti più alte del territorio di Panzano in Chianti, dalla quale domina la bellissima valle chiamata Conca d’Oro. Il nome sembra che derivi dal colore dorato del grano maturo. Questa era una delle pochissime vallate nel Chianti, il cui terreno è in prevalenza povero e sassoso, che si prestava alla produzione di cereali.

Oggi l’azienda si estende su 30 ettari di terra dei quali solo 6 sono coltivati a vigneto, 13 ad oliveto ed il resto è coperto da boschi naturali di querce.

Renzo Marinai riuscì ad acquistare il podere nel 1996 e avviò subito una gestione biologica dei campi, facendo da apripista ad un movimento che è andato crescendo, generando che oggi è il più vasto bio-distretto italiano, chiamato ‘Viticoltori di Panzano’. 

Visitando l’azienda ci sono due cose che colpiscono molto. La prima è la scritta ‘LOVE’ (ispirata agli esperimenti di Masaru Emoto) che campeggia sulla parte più alta dei vigneti, posta lì proprio per infondere vibrazioni positive ai terreni ed alle piante. La seconda è invece la musica di Mozart, diffusa costantemente nella cantina di invecchiamento. Nello specifico le arie del compositore la cui metrica è costruita sulla successione aurea del matematico pisano Leonardo Fibonacci. Secondo alcuni studi le vibrazioni prodotte da tali arie del compositore austriaco favorirebbero lo svolgersi di molti processi naturali.

L’ultima curiosità è legata alla produzione di grano, la varietà antica Senator Cappelli, nel pieno rispetto della tradizione della Conca d’Oro.    

     

Totale della superficie vitata: 8 ettari

Produzione aziendale media annua: 32.000 bottiglie

Uve di proprietà: 100%

90,50 €

iva inclusa

Vitigni: foglia tonda, Canaiolo, Ciliegiolo, Colorino, Mammolo e Pugnitello

Composizione dei terreni: argille e galestro

Altitudine dei vigneti: da 350 a 500 metri s.l.m.

Esposizione: sud-ovest

Età media delle viti: 20 anni

Tecniche di allevamento: cordone speronato

Densità: 4.400 piante per ettaro

Fertilizzanti: letame e sovescio

Fitofarmaci: rame e zolfo

Diserbo: meccanico

Resa: 25 hl per ettaro

Lieviti: indigeni

Produzione media annua: 1.000 bottiglie

Certificazioni: biologica

Vinificazione: a chicco intero in tonneaux verticale per 6 mesi

Invecchiamento: 12 mesi in damigiane di vetro

Affinamento: 3 mesi in bottiglia

Colore: rosso rubino intenso, con lieve sfumatura granata

Aroma: molto complesso, con sentori di frutta rossa matura, sensazioni balsamiche, pepe nero, tabacco e vaniglia

Gusto: complesso, profondo, di corpo

Gradazione alcolica: 13,5%

Temperatura di servizio: 16 - 18 °C

Abbinamenti: carni rosse, selvaggina, anche piatti a base di tartufo nero

Loading...
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.