'Annita’
IGT Bianco Toscana - 2019

Il Rio

Il Rio è un casale facente parte del gruppo di poderi storici appartenuti alla Fattoria di Molezzano. Situato nel comune di Vicchio di Mugello, alle pendici dell’Appennino Tosco-Romagnolo, oggi ospita la cantina di produzione vinicola nonché la residenza dei proprietari Paolo Cerrini e Manuela Villimburgo.

Sul finire degli anni ‘80 si trovarono ad affrontare insieme un cambio di stile di vita radicale. Manuela, di origini romane, giornalista di professione, si era già da alcuni anni trasferita a Firenze. Città dove conobbe Paolo, che lavorava come artigiano orafo ed era molto apprezzato sia a livello locale che oltreconfine. Sembra addirittura che Paolo abbia più volte declinato l’offerta di un posto di lavoro a Parigi presso il gruppo Cartier.

Il desiderio di produrre vino per il proprio consumo portò la coppia, nei primi anni ‘90, a impiantare le prime 350 viti. L’umiltà li spinse a chiedere consiglio ad alcuni amici esperti di enologia, i quali insistettero affinché scegliessero tre vitigni ‘internazionali’ come il Pinot Nero, lo Chardonnay ed il Sauvignon Blanc, nonostante fossero abituati a condizioni climatiche in genere ben diverse da quelle toscane.

Tuttavia, il terreno argilloso, che suggeriva l’utilizzo di portainnesti non troppo vigorosi, in modo da favorire la completa maturazione delle uve, ed il clima continentale e rigido , con una forte escursione termica tra il giorno e la notte (in prevendemmia circa 7 – 28 °C), si sono rivelati con il passar del tempo forieri di aromi ed eleganza. Il lavoro di Paolo e Manuela si concentra quasi esclusivamente in vigna. La concimazione si limita al cospargimento saltuario di letame e allo sfalcio delle erbe spontanee. La tecnica d’impianto è a Guyot, ispirata al metodo borgognone, con disposizione della chioma su due pareti (Lyra modificata) in modo da avere una doppia superficie di irraggiamento che favorisce la sintesi degli zuccheri, mantenendo però i grappoli al riparo dai raggi di sole troppo intensi.

Questi accorgimenti permettono alla coppia di portare in cantina un’uva ben matura, ma fresca e croccante, la quale non necessita di interventi troppo invasivi per trasformarsi in vino di alta qualità.

Superficie vitata totale: 6 ettari

Produzione aziendale media annua: 18.000 bottiglie

Uve di proprietà: 100%

36,50 €

iva inclusa

Vitigni: Chardonnay 60%, Sauvignon Blanc 25%, Pinot Nero 15%

Composizione dei terreni: terreni di medio impasto, argillosi ma ricchi di scheletro

Altitudine media dei vigneti: tra 200 e 300 metri s.l.m.

Esposizione: sud-est

Età media delle viti: tra 14 e 28 anni

Tecniche di allevamento: guyot, metodo Simonit

Densità: 5.000 piante per ettaro

Fertilizzanti:  nessuno

Fitofarmaci: rame e zolfo

Coltivazione: lo sfalcio dell’erba e le potature sono saltuarie e poco invasive

Diserbo: meccanico, sfalcio

Lieviti: selezionati

Produzione media annua: 1.500 bottiglie

Certificazioni: nessuna

Vinificazione: uve Chardonay sottoposte a macerazione prefermentativa a freddo e uve Pinot nero vinificate in bianco; torchiatura e decantazione; fermentazione alcolica in barrique, con parziale fermentazione malolattica

Invecchiamento: circa 9 mesi sulle fecce nobili

Affinamento: in bottiglia per 6 mesi

Colore: giallo paglierino

Aroma: delicato, con note di pompelmo, miele ed erbacee

Gusto: rotondo e bilanciato, fresco, sapido

Gradazione alcolica: 13,5%

Temperatura di servizio:  8 - 10 °C

Abbinamenti: aperitivo, piatti di pesce, vegetariani, carni bianche poco lavorate

Loading...
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.