'Chardonnay’
IGT Costa Toscana
2013

Terre del Sillabo

I vini delle Terre del Sillabo sono fortemente connessi alla personalità del proprio produttore, Gian Pio Moretti, per gli amici Giampi.

Nato in Val Freddana, situata sulla strada che da Lucca porta verso la Versilia, e cresciuto nella proprietà di famiglia, in un contesto agricolo, in tempi in cui le fattorie erano ancora abitate da contadini mezzadri, Giampi iniziò ad appassionarsi al mondo del vino nei primi anni ‘90. Fu infatti imbottigliata la prima annata nel 1993. Oggi uno di quei poderi è al tempo stesso sia la sua residenza che la cantina di vinificazione e invecchiamento. Le vigne si erpicano su pendici ripide, propaggini della catena montuosa chiamata Alpi Apuane.

Le idee (fortunatamente) controcorrente lo portarono a concepire dei vini bianchi da invecchiamento, utilizzando solo vitigni internazionali come lo Chardonnay ed il Sauvignon Blanc. Selezioni accurate e lunghi invecchiamenti sono i postulati per la produzione di questi vini atipici. Sebbene ciò non sarebbe possibile senza il supporto di un terroir davvero speciale. I terreni sciolti, composti di argilla, arenarie e ciottoli e la forte escursione termica che passa tra il giorno e la notte, conferiscono al vino una forte aromaticità. 

Parlare di vino con Giampi Moretti è un’esperienza che esula da tecnicismi ed eccessi di ego. Giampi ama il vino ed ama produrlo, ma schiva ogni possibile parvenza di autocelebrazione, nonostante i suoi vini siano molto apprezzati a livello nazionale ed internazionale. Retrivo alle logiche di mercato, alle dinamiche di marketing, ha deciso di farsi da parte, non inviando bottiglie a guide e manuali e giornalisti di vino. Infatti afferma con tono scherzoso, ma non troppo: “Partiamo dal principio che un vino, se è un prodotto integralmente agricolo, non può essere rappresentato da un voto, da un numero di stelle o altre descrizioni sintetiche. Abbiamo tentato, senza alcuna presunzione, ma con una punta di umiltà, di fare vini da bere e non vini ‘da leggere’.” 

 

Superficie vitata totale:  6 ettari

Produzione aziendale media annua:  18.000 bottiglie

Uve di proprietà:  100%

42,50 €

iva inclusa

Vitigni: Chardonnay 100%

Composizione dei terreni: terreni sciolti, di con presenza di argilla, arenarie e rocce calcaree 

Altitudine media dei vigneti: 150 m s.l.m.

Esposizione: sud

Età media delle viti: 30 anni

Tecniche di allevamento: guyot

Densità: 7.000 piante per ettaro

Fertilizzanti: nessuno

Fitofarmaci: rame e zolfo

Coltivazione: lo sfalcio dell’erba e le potature sono saltuarie e poco invasive

Diserbo: meccanico, sfalcio

Lieviti: selezionati

Produzione media annua: 4.000 bottiglie

Certificazioni: nessuna

Vinificazione: macerazione in fase di pre-fermentazione in tini di acciaio

Invecchiamento: in tini d’acciaio sulle fecce nobili per un periodo che va da alcuni mesi ad alcuni anni

Affinamento: in bottiglia per molti mesi (varia a seconda dell’annata)

Colore: giallo paglierino intenso

Aroma: floreale, erbaceo, con gradevoli note di camomilla

Gusto: in bocca è lungo e persistente, con un finale sapido ed armonico

Gradazione alcolica: 13,5% Vol

Temperatura di servizio: 8 - 10 °C

Abbinamenti: vino da meditazione, si abbina bene con piatti a base di carne bianca di buona struttura

Loading...
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.